Regolamento del Premio Hystrio

Regolamento del Premio Hystrio

Il Premio Hystrio è un premio a cadenza annuale, dedicato al teatro, organizzato dalla rivista Hystrio, trimestrale di teatro e spettacolo. È suddiviso in due sezioni: la prima per artisti affermati della scena; la seconda per i giovani talenti.

Premio Hystrio per artisti affermati della scena

Il Premio Hystrio per artisti affermati della scena intende conferire un riconoscimento al percorso professionale o al segmento di percorso nella vita di un artista, di una compagnia o di un progetto. Non si tratta quindi di premi assegnati a un singolo episodio (interpretazione, regia, testo ecc.).

Il Premio è suddiviso i 7 categorie: interprete, regista, drammaturgo, altre muse (categoria libera che premia singoli professionisti o progetti) alle quali si aggiungono il Premio Hystrio Corpo a Corpo dedicato ai linguaggi del corpo; il Premio Hystrio Iceberg dedicato a una giovane realtà della scena; il Premio Mariangela Melato, assegnato dalla omonima Associazione, a due giovani interpreti già affermati che si sono distinti per la loro carriera.

Il Premio viene assegnato da una giuria di circa cinquanta critici, costituita dalla redazione e dai collaboratori fissi della rivista Hystrio. In una riunione plenaria annuale, aperta a tutti i collaboratori e abitualmente organizzata nel mese di febbraio, dopo attenta discussione e confronto, vengono create le rose di nomi dei candidati alle diverse sezioni del Premio. Le rose dei nomi vengono sottoposte a una prima votazione generale rivolta a tutti i redattori e collaboratori fissi, via email, dalla quale emergono le terne di candidati più votati per ciascuna categoria. Con una seconda votazione, sempre via email, viene votato il vincitore per ciascuna categoria. Il vincitore è l’artista che riceve più voti. Condizione necessaria per ricevere il premio è la presenza del vincitore alla premiazione, che si tiene nell’ultima delle tre serate previstea Milano nel mese di giugno. La giuria, a suo insindacabile giudizio e a maggioranza dei voti, può decidere di non assegnare una categoria di premi, di assegnare ex-aequo o premi alla memoria.

Il Premio consiste in una targa in ceramica corredata da una motivazione scritta, appositamente realizzate per l’occasione. Nel caso del Premio Hystrio alla Drammaturgia, la rivista Hystrio pubblicherà, nel corso dell’anno, un testo del vincitore scelto di comune intesa con la direzione della rivista.

I risultati della votazione saranno resi noti entro i primi di giugno sul sito del Premio Hystrio, sulle pagine Fb di Hystrio e Premio Hystrio e a mezzo stampa.

Risultati delle votazioni : sono consultabili alla pagina del sito Le Votazioni .

Premio Hystrio per giovani talenti della scena

Il Premio Hystrio dedicato ai giovani talenti si suddivide in due sezioni: Premio Hystrio alla Vocazione, per attori under 30, con cadenza annuale; Premio Hystrio Scritture di Scena, per giovani drammaturghi under 35, con cadenza annuale.

Le due sezioni del Premio coinvolgono tre diverse giurie. La giuria del Premio Hystrio alla Vocazione è costituita dai collaboratori fissi e dai fiancheggiatori della rivista, per la fase di Preselezione e da registi, direttori di teatri pubblici e privati, per la fase della Finale. La giuria del Premio Hystrio Scritture di Scena è costituita dai collaboratori, dal direttore di Hystrio e da un Presidente diverso per ogni edizione (vedi la sezione Le giurie del  Premio Hystrio).

Premio Hystrio alla Vocazione. Il Premio Hystrio alla Vocazione è destinato a giovani attori entro i 30 anni (l’ultimo anno di nascita considerato valido per l’ammissione e indicato sul bando pubblicato ogni anno nel mese di gennaio): sia ad allievi o diplomati presso scuole di teatro, sia ad attori autodidatti. Il Premio consiste in due borse di studio da euro 1000 riservate ai vincitori del concorso (una per la sezione maschile e una per quella femminile) a cui si aggiunge la Borsa di Studio “Ugo Ronfani” da 500 euro riservata al più giovane talento presente fra i candidati.

I candidati devono effettuare l’iscrizione seguendo le indicazioni ed entro la data prevista dal Bando dell’edizione in corso.

Il concorso prevede due fasi: 1) una preselezione (nel mese di maggio, a Roma e a Milano), a cui dovranno partecipare tutti i candidati iscritti, scegliendo una delle due sedi indicate; 2) una finale (a Milano, le date vengono pubblicate sul bando di ciascuna edizione), a cui hanno accesso coloro che hanno superato la preselezione.

1) Preselezione. Alla preselezione accedono i candidati che risultano regolarmente iscritti alla data di scadenza del Bando, resa nota ogni anno. I giovani attori aspiranti al Premio alla Vocazione si sottopongono a una audizione su 3 pezzi (due monologhi e una poesia o canzone scelti dal candidato) della durata massima di 5 minuti cadauno. Al termine della fase di preselezione vengono resi noti i nomi dei finalisti (per un numero massimo di 40 attori).

2) Finale. Alla finale accedono gli attori che hanno superato la fase di preselezione. I candidati si sottopongono a una audizione sui 3 brani portati alla preselezione (due monologhi e una poesia/canzone scelti dal candidato) della durata massima di 5 minuti cadauno. E’ consentito modificare uno o più brani, a scelta del candidato o su consiglio della commissione delle preselezioni. Al termine della fase di selezione la giuria, a suo insindacabile giudizio, assegnerà due borse di studio del valore di 1000 euro cad. ai due candidati migliori, preferibilmente un uomo e una donna, e la borsa di studio Ugo Ronfani, del valore di 500 euro, al più giovane talento ritenuto meritevole. La giuria ha la possibilità di assegnare le borse di studio ex aequo, di attribuirle a due uomini o a due donne, a suo insindacabile giudizio. La giuria ha inoltre facoltà di assegnare alcune segnalazioni a candidati particolarmente meritevoli.

3) Ragioni di esclusione e squalifica. Sono ragioni di squalifica: – il mancato rispetto dei limiti di età indicati nel Bando di concorso; – la presenza del candidato a tutte le fasi del concorso e alla serata della premiazione finale è condizione necessaria per l’assegnazione del premio.

La giuria della Pre-Selezione è composta da Claudia Cannella, direttore della rivista Hystrio e direttore artistico del Premio Hystrio e da un numero variabile di collaboratori della rivista Hystrio.

La giuria della Finale è composta da Claudia Cannella, direttore della rivista Hystrio e direttore artistico del Premio Hystrio, e da un numero variabile di registi, direttori artistici di teatri e altri enti teatrali italiani.

Premio Hystrio Scritture di Scena. Il Premio Hystrio Scritture di Scena è aperto a tutti gli autori di lingua italiana ovunque residenti entro i 35 anni (l’ultimo anno di nascita considerato valido per l’ammissione e indicato sul Bando di concorso pubblicato ogni anno intorno ai primi di gennaio). Il testo vincitore verrà pubblicato sulla rivista trimestrale Hystrio e sarà rappresentato, in forma di lettura scenica, durante una delle tre serate finali dell’edizione del Premio Hystrio che avrà luogo a Milano nel mese di giugno. La premiazione avverrà nello stesso contesto. La presenza del vincitore e condizione necessaria per la consegna del Premio.

I testi, pervenuti in forma anonima secondo le modalità previste dal Bando, vengono valutati da una giuria composta da un Presidente, e da 12 giurati.

La giuria assegna un premio e un numero variabile di segnalazioni. A suo insindacabile giudizio, la giuria può decidere di non assegnare il premio.

Il giudizio della giuria è insindacabile.

E’ motivo di squalifica o esclusione il mancato rispetto delle clausole del Bando di concorso, quali l’età del candidato, la pubblicazione del testo concorrente presso un’editore, l’assegnazione al testo concorrente di un altro premio di drammaturgia, la vittoria dal parte dell’autore di una delle precedenti edizioni del Premio Hystrio-Scritture di Scena. E’ obbligo del candidato comunicare alla segreteria del Premio l’eventuale pubblicazione del testo o l’eventuale conseguimento di altro premio durante i lavori della giuria del Premio Hystrio-Scritture di Scena.

Premio Hystrio-Twister Nuovo Pubblico in Movimento

Il Premio Hystrio-Twister Nuovo Pubblico in Movimento è destinato al miglior spettacolo presente nella stagione teatrale in corso. Ad assegnarlo è il pubblico di abbonati, lettori della rivista Hystrio e utenti del sito internet e della pagine Fb di Hystrio e Premio Hystrio, e tutti gli appassionati di teatro che decideranno di partecipare, registrandosi sul format pubblicato sul sito www.premiohystrio.org.  La votazione avverrà in due fasi. Nella prima fase, i votanti sceglieranno tre titoli fra una rosa di dieci proposte, selezionate dalla redazione e dai collaboratori della rivista Hystrio, sulla base di criteri di qualità, diffusione e visibilità sul territorio nazionale.

I tre titoli più votati dal pubblico, nella prima fase, verranno sottoposti a una seconda tornata di voti, dalla quale risulterà il vincitore. Ciascun votante ha diritto di votare una sola volta per ciascuna fase. Non sono ammesse altre modalità di voto.

I risultati della votazione saranno resi noti entro fine maggio sul sito del Premio Hystrio, sulle pagine Fb di Hystrio e Premio Hystrio e a mezzo stampa.

Condizione necessaria al ricevimento del premio è la presenza del vincitore alla premiazione, che si tiene nell’ultima delle tre serate previste a giugno. Il Premio consiste in una targa di ceramica appositamente realizzata e in una motivazione composta grazie al contributo del pubblico.

Risultati delle votazioni: i risultati delle votazioni sono disponibili alla pagina del sito Le Votazioni.